"Le due dimensioni stavano cozzando l’una contro l’altra, generando attrito, scariche elettriche partorite da uno scontro che non aveva fatto prigionieri.
Si chiese perché stesse facendo questi pensieri."

When She Met Herself è un viaggio sonoro astratto e astrale sulla nascita della contraddizione, sull’intreccio tra il piano superiore e quello inferiore, sul pensare contro l’agire. Un percorso circolare nato dalla meravigliosa connessione tra la violenza e l’amore.